Un 2016 da ricordare: martedì 17 gennaio la Cerimonia di Chiusura

afsd

Il 31 dicembre 2016 si è chiuso l’anno di Crema Città Europea dello Sport, ma i valori e il messaggio di questa straordinaria esperienza non terminano certamente con l’anno solare e sono destinati a lasciare alla città un’importante eredità.

Numeri da record per il 2016 di Crema Città Europea dello Sport: coinvolti 19.000 atleti, oltre 3.000 volontari, 58.000 spettatori complessivi, oltre 290 eventi e 110 società, associazioni ed enti.

Un movimento straordinario, che ha permesso a Crema di conquistare la “Bandiera Gialla” di ACES Europe: prima tra le Città Europee dello Sport in Italia, seconda in tutta Europa.

Un anno speciale, che merita una chiusura speciale.

Martedì 17 gennaio 2017, alle ore 18.00, presso la Palestra “Alina Donati De Conti” in via Toffetti a Crema, si terrà la Cerimonia di Chiusura di Crema Città Europea dello Sport 2016, che vedrà la presenza del presidente del CONI, Giovanni Malagò, il presidente ACES Europe, Gian Francesco Lupattelli, e altri illustri ospiti.

Crema Città Europea dello Sport 2016 si è rivelato un meraviglioso contenitore, che ci ha consentito di vivere splendide manifestazioni sportive, di praticare sport e farlo conoscere, dando visibilità agli sport minori, di portare lo sport nelle vie e nelle piazze, di far crescere lo sport per tutti, tra giovani, anziani e disabili, di promuovere stili di vita sani, di parlare di sport, di  fare cultura attraverso lo sport, di esaltarne i profondi valori educativi.

Lo Sport è un volano incredibile di valori positivi: lo Sport unisce, motiva, appassiona, forma. Lo Sport può salvare delle esistenze.

Un ringraziamento è dovuto a tutti coloro che hanno lavorato sodo in questo splendido anno: dalle società sportive del territorio, che con i loro dirigenti, allenatori e sponsor hanno promosso in prima linea numerosi eventi, alla Commissione Sport, alla Segreteria Tecnica e ai Testimonial, molti dei quali ci hanno accompagnato con il loro sostegno lungo tutto il corso dell’anno.  A tutti loro un grazie speciale, come al Sindaco Stefania Bonaldi e al Consigliere comunale delegato allo Sport Walter Della Frera, motori instancabile dell’iniziativa.

Abbiamo vissuto eventi straordinari: dalla Nazionale Cantanti al Giro d’Italia Handbike, dalla lezione di vita di Bebe Vio per arrivare a tutti i grandi dello sport che sono accorsi a Crema, da eventi internazionali che hanno richiamato nella nostra città le stelle di innumerevoli discipline a tutti quegli eventi a carattere promozionale, territoriale e inclusivo che alimentano ogni giorno i veri valori dello sport.

Ora la grande scommessa è non perdere il patrimonio prezioso di relazioni, legami, sinergie che il mondo dello sport ha saputo realizzare nella nostra Crema, che rimarrà per sempre Città Europea dello Sport!

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *